Patto educativo di corresponsabilità

Delibera n. 316 del consiglio d’Istituto del 10/02/2009

 

- Visto l'art. 3 del D.P.R. 235/2007

- Visto il Regolamento degli Studenti

- Visto il Piano dell'Offerta Formativa

CONSIDERATO CHE:

1. La scuola è un luogo di promozione e di educazione mediante lo studio, l'acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza civile.

2. La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni. In essa ognuno, con pari dignità e nella diversità dei ruoli, opera per garantire la formazione alla cittadinanza, alla realizzazione del diritto allo studio e lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno" (art. 1 - comma 1-2 del D.P.R. 249/98).

Questo Istituto propone il seguente Patto educativo di corresponsabilità che ha come scopo fondamentale la condivisione di diritti e doveri nel rapporto tra scuola, genitori e studenti. L'osservanza di questo accordo è presupposto fondamentale per costruire un rapporto di fiducia reciproca e per realizzare gli obiettivi formativi dell'Istituto.

LA SCUOLA SI IMPEGNA A:

● creare una vita scolastica serena e corretta, favorendo l'integrazione degli studenti in difficoltà, contro ogni forma di pregiudizio e di emarginazione;

● organizzare le attività didattiche e formative in considerazione dei ritmi di apprendimento degli alunni, delle diverse abilità, delle situazioni di disagio, delle difficoltà degli studenti stranieri;

● formulare consegne chiare e precise per ogni attività proposta, distribuire i carichi di lavoro in modo equilibrato e richiedere il rispetto di tempi e modi di lavoro;

● aiutare gli studenti nell'acquisizione di un metodo di studio adeguato al proprio stile cognitivo;

sostenere un rapporto di relazione con le famiglie aperto al dialogo e alla collaborazione;

● informare prima possibile i genitori su assenze, ritardi, permessi e inadempienze dei loro figli

● comunicare tempestivamente ai genitori gli eventuali provvedimenti disciplinari presi nei confronti dei loro figli;

● aiutare lo studente a superare difficoltà, incertezze e lacune, attivando strategie adeguate;

● insegnare e richiedere comportamenti rispettosi delle norme di sicurezza;

● individuare e segnalare i responsabili dei danni arrecati al patrimonio dell'Istituto.

I GENITORI SI IMPEGNANO A:

● prendere visione e rispettare il Regolamento d'Istituto e il Regolamento degli Studenti;

● conoscere il Piano dell'Offerta Formativa della scuola e a collaborare con i docenti per la sua realizzazione;

● sostenere e controllare i figli nel rispetto degli impegni scolastici;

● far rispettare l'orario di ingresso a scuola, limitare le uscite anticipate a casi eccezionali, giustificare tempestivamente le assenze ( con la necessaria certificazione medica per le assenze superiori a cinque giorni);

● vigilare affinché il figlio si presenti a scuola con il materiale didattico necessario e assolva agli impegni di studio domestico;

● assicurare la frequenza dei loro figli alle attività didattiche di recupero;

● informare la scuola di eventuali situazioni di disagio che possano avere ripercussioni sull'andamento scolastico dello studente;

● partecipare alle riunioni e agli incontri con i docenti;

● non contattare direttamente il figlio durante le ore di lezione, ma avvalersi, nei casi di necessità e urgenza, del servizio di segreteria dell'Istituto;

● risarcire la scuola per gli eventuali danni arrecati dai propri figli ai sussidi didattici, agli arredi, alle attrezzature e allo stabile;

● risarcire la scuola, in concorso con i genitori della classe o dell'Istituto, qualora non dovesse essere identificato l'autore del fatto.

● partecipare alle attività di sostegno psicologico, laddove si ravvisino reali necessità condivise

LO STUDENTE SI IMPEGNA A:

● conoscere i valori su cui si fonda la vita scolastica dell'Istituto e i propri diritti ( vedi artt. 1-2 del Regolamento degli studenti);

● adempiere ai propri doveri scolastici e rispettare il codice disciplinare ( vedi artt. 3-4 del Regolamento degli studenti);

● coinvolgere, anche se maggiorenne, i propri genitori nel dialogo con l'istituzione scolastica;

● informarsi annualmente sull'Offerta formativa della scuola e a partecipare alla sua definizione e realizzazione;

● partecipare alle assemblee, alle attività degli organi collegiali dove è coinvolto e alle attività extrascolastiche da questi programmate;

partecipare alle attività di recupero e di potenziamento proposte dalla scuola.

Il presente Patto educativo impegna le Parti per tutto il periodo di frequenza degli alunni e viene sottoscritto anche dai genitori degli alunni maggiorenni in quanto titolari di un rilevante interesse giuridico sui comportamenti e sui risultati scolastici dei loro figli.